cos’è il daikon e come usarlo in cucina

cos’è il daikon e come usarlo in cucina

cos’è il daikon?

Il daikon, molto comune in Giappone ma ancora poco conosciuto in Italia, è una radice di origine asiatica tipicamente invernale, che si raccoglie grosso modo da ottobre a marzo.

Visivamente assomiglia ad una grossa carota bianca e può raggiungere i 30-35 cm di lunghezza e i 4-5 cm di diametro. A livello botanico fa parte invece della stessa famiglia delle rape, dei cavoli e delle verze (le brassicaceae).

Il sapore del daikon è leggermente piccante ma il  suo profumo è più delicato rispetto ad altri tipi di rapa. Si può mangiare sia crudo sia cotto. Come tutte le verdure, è ipocalorico e spesso accompagna piatti piuttosto elaborati in quanto ne facilita la digestione.

daikon in campo

un campo di daikon

 

La radice vera e propria (la parte bianca) è ricca di acqua, mentre le foglie, anch’esse commestibili, contengono una buona dose di vitamine A, C ed E, oltre al potassio. Quindi non buttate via le foglie, soprattutto se sono fresche.

In Giappone si mangiano anche i germogli del daikon, che si chiamano “kaiware-daikon”. Hanno un gusto piccate che ricorda un po’ la rucola, e sono perfetti per un’insalata aromatica. Qui in Italia, per il momento, sono rari se non impossibili da trovare.

kaiware daikon
kaiware daikon, germogli di daikon aromatici per le insalate

 

A testimonianza della buona versatilità del daikon e dell’importanza che ha nella cucina giapponese, ne esiste anche una versione tagliata a julienne e poi essiccata che si chiama “kiriboshi daikon”. Come tutte le verdure essiccate, il suo sapore diventa più dolce e perde l’aroma piccante che ha quando è fresco. Questo tipo di daikon va messo in ammollo in acqua prima di essere cucinato.

 

kiriboshi daikon
kiriboshi daikon, daikon essiccato da rinvenire in acqua prima della cottura

 

come si cucina il daikon?

Il daikon ha una buccia biancastra piuttosto liscia e sottile. Una volta eliminata, lo si può mangiare crudo tagliato a fettine sottili o a julienne nelle insalate, oppure cotto in vari modi.

Il daikon crudo, se grattugiato, si chiama “daikon oroshi” ed è un perfetto condimento “sgrassante” di piatti come il kara-aghe (pollo fritto alla giapponese) o fritture in genere.

Come già detto, il daikon cotto si presta a diversi piatti. Qui di seguito trovate alcune idee per familiarizzare con questa radice e con il suo inconfondibile gusto.

 

 

ricette con il  daikon

 

zuppa di miso con daikon
zuppa di miso con daikon

tra le più classiche zuppe di miso, comfort-food nelle fredde sere d’inverno

involtini di daikon
involtini di salmone e daikon

facile e veloce ricetta creativa con salmone affumicato e daikon

oden
oden (zuppa invernale giapponese)

una deliziosa e ricca zuppa invernale tipicamente giapponese

daikon e carne macinata
spadellata di daikon e carne macinata

veloce e profumatissimo piatto che piace proprio a tutti

 

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.