ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

foglie di borragine fritte

foglie di borragine fritte

La borragine è una pianta commestibile che cresce in maniera spontanea nei campi, ma può essere anche coltivata. Questa pianta produce dei fiori bluastri, ma in cucina si utilizzano le carnose foglie verdi sulla cui superficie è presente una peluria che diventa pungente se le foglie sono grandi. Il suo sapore è “selvatico” ed perfetto per insaporire i minestroni o come ingrediente per il ripieno dei ravioli.

La borragine non è una verdura da supermercato, tuttavia non è raro trovarla al mercato o da qualche fruttivendolo ben fornito.

La ricetta di oggi è semplice e veloce. Prendiamo una manciata di foglie (quelle più tenere), eliminiamo i gambi e le passiamo in una pastella di farina e acqua prima di friggerle in olio bollente. Sono ottime calde come aperitivo sfizioso.

 

un mazzetto di borragine

 

ingredienti

  • 10 foglie di borragine
  • 2 cucchiai di farina tipo 00
  • un pizzico di sale
  • 150 ml di acqua gassata
  • olio per friggere

 

preparazione

1) eliminare i gambi, sciacquare sotto acqua corrente le foglie più tenere e asciugarle con cura su di un panno

2) in una ciotola mescolare la farina con il sale e l’acqua frizzante (possibilmente fredda, per un fritto più croccante), e intingere le foglie di borragine

3) in olio preriscaldato a 180°C friggere rapidamente le foglie. Servire calde con un po’ di sale

 

Altre ricette con la borragine