ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

ravioli con borragine fatti in casa

ravioli con borragine fatti in casa

Tipici della tradizione ligure, i ravioli con la borragine sono un ottimo piatto dal sapore equilibrato ma al tempo stesso “selvatico”, dato che questa verdura cresce spontanea nei campi. La borragine non è verdura da supermercato, ma è relativamente facile da trovare al mercato o presso un fruttivendolo ben fornito. Uniamo la passione per i gusti tradizionali con la pazienza di preparare la sfoglia in casa (magari una domenica mattina d’inverno) ed il risultato sarà sorprendente!

Per la sfoglia ho usato farina di grano tenero con l’aggiunta di un po’ di semola di grano duro, per rendere l’impasto un po’ più ruvido. Per il ripieno invece ho stufato la borragine in padella e l’ho amalgamata con ricotta ed un po’ di pecorino grattugiato, per dare un gusto più deciso.

Un consiglio: quando disponete il ripieno sulla sfoglia, mantenete sufficiente distanza da un mucchietto all’altro per poter poi ripiegare la sfoglia e chiudere bene il raviolo, ed evitare che il raviolo si apra in fase di cottura.

 

ingredienti (per 4 persone)

Per l’impasto:

  • 320 gr di farina di grano tenero
  • 80 gr di semola di grano duro
  • 4 uova
  • sale qb

Per il ripieno:

  • 500 gr di borragine
  • 250 gr di ricotta vaccina
  • 30 gr di pecorino grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extra vergine d’olilva
  • noce moscata qb
  • sale qb

Per il condimento:

  • 40 gr di burro
  • 8 noci
  • 4/5 foglie di salvia

 

preparazione

Per l’impasto:

  1. in una ciotola capiente mischiare le due farine, aggiungere un pizzico di sale e  rompere le uova una alla volta; mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo;
  2. su un tagliere impastare energicamente la massa fino ad ottenere una buona consistenza; mettere la massa in un recipiente, coprirla con un panno bagnato (per mantenere umidità), isolare con della pellicola e lasciar riposare per almeno un’ora;

Per il ripieno:

  1. nel frattempo lavare la borragine, eliminare i gambi più duri e tagliare finemente; cuocere in padella con olio ed aglio tritato per circa 20 min;
  2. aggiungere ricotta, pecorino grattugiato, insaporire con una grattata di noce moscata, aggiustare di sale e amalgamare il tutto per qualche minuto a fuoco basso;

Per i ravioli:

  1. su un tagliere spianare la massa con un matterello, cercando di mantenere una forma rotonda ed aiutandosi con un po’ di farina per evitare che si attacchi;
  2. una volta tirata la sfoglia allo spessore voluto, cominciare dall’esterno allineando i mucchietti di ripieno a sufficiente distanza gli uni dagli altri; ripiegare la sfoglia e chiudere i ravioli, tagliandoli con la rotella; ripetere l’operazione con la sfoglia residua;
  3. lessare i ravioli in abbondante acqua salata per qualche minuto o comunque finché non verranno a galla;
  4. scolare i ravioli e saltarli in una padella larga con burro, salvia e noci; servire con spolverata di pecorino grattugiato e buon appetito!

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.