ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

Cardone (zuppa di cardi abruzzese)

Cardone (zuppa di cardi abruzzese)

Il cardo è una verdura molto saporita, eppure non molto conosciuta, perlopiù legato ad alcune zone specifiche d’Italia. Ad esempio nel basso Piemonte il cardo, nella sua variante chiara (il cardo “gobbo”) è molto apprezzato. Un’altra zona in cui il cardo riscuote successo è l’Abruzzo, terra di origine di mio marito.

Qui per il giorno di Natale, è tradizione preparare una deliziosa zuppa a base di cardi, arricchita da carne, uova e formaggio: il “cardone”. Trattandosi di cucina tradizionale, esistono molte versioni di questa zuppa e praticamente ogni famiglia o quasi ha una propria ricetta. Quella che propongo qui è naturalmente quella della famiglia di mio marito.

La preparazione è lunga: i cardi, piuttosto amarognoli da crudi (il sapore ricorda vagamente il carciofo, della cui famiglia fanno parte), vanno puliti per bene e lessati a lungo. Se non utilizzate il brodo pronto (cosa altamente consigliata!), armatevi di pazienza perché un buon brodo richiede almeno un paio di ore di cottura (mia suocera usa alcuni tagli tra manzo e tacchino, ed anche della cannella). E pazienza ce ne vuole anche per preparare le polpettine.

Ma sappiate che il risultato sarà sorprendente: una zuppa deliziosa dal sapore deciso che difficilmente dimenticherete! 🙂

 

ingredienti (per 4-5 persone)

  • 1 kg di cardi
  • 350 gr di carne macinata di manzo
  • 3 uova
  • 150 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 lt di brodo (idealmente manzo e tacchino)
  • noce moscata qb
  • sale qb
  • 1 limone

 

preparazione

  1. pulire i cardi eliminando le spine laterali dei gambi, tagliare a pezzetti e mettere nell’acqua con limone;
  2. bollire i cardi in acqua salata circa 40 minuti o comunque finché saranno morbidi; scolare i cardi e strizzarli bene;
  3. in una ciotola sbattere le uova con la metà del formaggio ed aggiungere i cardi, mescolando bene il tutto;
  4. in un’altra ciotola amalgamare la carne macinata con il formaggio residuo, noce moscata e sale e fare delle polpettine di circa 1 cm;
  5. scaldare il brodo e quando bolle, aggiungere le polpettine;
  6. quando le polpettine sono cotte, aggiungere nel brodo il composto di cardi uova e formaggio e cuocere ancora 15-20 minuti. Buon appetito!

 

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.