ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

pesce spada alla siciliana

pesce spada alla siciliana

Uno dei vantaggi di abitare a Milano è avere a disposizione uno dei mercati ittici più grandi d’Italia, per volumi e varietà.

Il piatto di oggi è facile e veloce da preparare, e racchiude tutto il profumo ed il sapore del Sud. Prendiamo delle fette di pesce spada fresco, le scottiamo leggermente e le cuciniamo con pomodorini ciliegino, capperi e basilico. Il sughetto che rimane può essere usato anche per condire la pasta.

Il mio consiglio è di prendere del pesce spada fresco di taglio, non decongelato. Basta chiedere al banco del supermercato o in pescheria. Inoltre, essendo lo spada un pesce abbastanza grasso, consiglio di scottarne velocemente la superficie, per entrambi i lati, su una padella già calda: questo aiuta a mantenere tutto il gusto all’interno delle carni e ad evitare che la cottura le asciughi troppo, rendendole stoppose.

 

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 fette di pesce spada fresco (circa 200 gr l’una)
  • 20 pomodorini ciliegino
  • 15 capperi
  • 1/4 di cipolla dorata
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche foglia di basilico
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • peperoncino piccante (facoltativo)

 

preparazione

  1. lavare i pomodorini, tagliarli a metà e tenere da parte; lavare i capperi sotto acqua corrente (sia quelli sotto sale, sia  quelli sottaceto) e tenere da parte; fare un trito di cipolla, aglio e basilico e tenere da parte
  2. salare le fette di pesce e scottare entrambi i lati velocemente in una padella pre-riscaldata
  3. aggiungere i pomodorini, i capperi, il trito di cipolla aglio e basilico, una generosa dose di olio ed il peperoncino (se piace), e cuocere il pesce qualche minuto per lato, avendo cura di riversare sul pesce il sughetto che si viene via via creando.
  4. aggiustare di sale se necessario e servire caldo.