ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

antipasto di fave e pecorino

antipasto di fave e pecorino

Tipico della primavera, questo antipasto è gustoso ed estremamente facile da preparare. Fave e pecorino si possono trovare a tavola in centro Italia, meno comune invece a nord e sud.

Qualche accorgimento: assicuratevi innanzitutto che le fave siano fresche. Il baccello cioè deve essere croccante e non deve afflosciarsi in mano. Usate delle fave medio-piccole, che risultano più tenere da mangiar crude, oltre che più saporite di quelle grosse, adatte invece alla cottura. Per il formaggio non c’è una regola: che sia pecorino toscano o abruzzese o romano, a voi la scelta. Il mio consiglio è di sceglierne uno di media stagionatura o stagionato, il cui sapore deciso si abbina bene al fresco e tenero delle fave.

Potete sbucciare le fave e servirle in una ciotola, con dell’olio, sale e una manciata di pepe nero, se piace. E accompagnare il tutto con pecorino e magari un bicchiere di vino rosso frizzante, tipo lambrusco o bonarda.

 

ingredienti (per 4 persone)

  • 1,5 kg di fave fresche da sgranare
  • 400 gr di pecorino semi-stagionato
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • pepe