cicoria ripassata

cicoria ripassata

Il mondo delle cicorie è particolarmente variegato. Quella di cui ci occupiamo oggi è la cosiddetta cicoria matta: a differenza di altri tipi di cicoria, che crescono in cespi, questa si presenta come singoli steli, che terminano con delle piccole foglie seghettate, non più lunghe di 20-30 centimetri.

Questo tipo di cicoria è generalmente coltivato, diversamente dal suo cugino selvatico, il tarassaco, dai bei fiori gialli chiamati dente di leone, che invece cresce spontaneo. Eppure difficilmente troverete questa cicoria nei supermercati. Si tratta piuttosto di merce da mercato rionale o fruttivendolo.

 

cicoria ripassata
Un cespo di “cicoria matta”: delizia di primavera, preziosa per l’organismo

 

Oltre che buone e facilissime da cucinare, le cicorie sono molto salutari per l’organismo, in quanto hanno forti capacità depurative. E la primavera è proprio la stagione perfetta per questo tipo di verdura. Certo, dovete mettere in conto un sapore leggermente amarognolo… 😉

Quella che segue, più che una ricetta, è un’idea veloce, pratica e gustosa di portare a tavola le cicorie. E, tra le righe, leggeteci anche una spinta alla riscoperta delle verdure meno commerciali ed un po’ dimenticate di questi anni.

Giusto un consiglio: le cicorie ripassate con aglio e olio sono già perfette su una fetta di pane casareccio, tostato o no. Tuttavia, per la bruschetta perfetta, tenete a mente che, una volta tostato il pane, dovreste strofinarci uno spicchio d’aglio crudo, condire con un filo d’olio ed un pizzico di sale, e servire con le cicorie ripassate. Buon appetito! 😉

 

cicoria ripassata
Pane casareccio di grano duro e cicorie ripassate: connubio perfetto!

 




 

ingredienti (per 4 persone)

  • 800 gr di cicoria matta (oppure tarassaco)
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • peperoncino piccante (facoltativo)

 

preparazione

  1. tagliate la cicoria, lavatela sotto acqua corrente e sbollentatela non più di un minuto in acqua bollente: quando vengono a galla sono pronte;
  2. scolatele bene dell’acqua residua e ripassatele in padella con una generosa dose di olio extra vergine d’oliva, uno spicchio d’aglio tritato fine, sale e del peperoncino, se vi piace. Qualche minuto e sono pronte.