ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

peperoni friggitelli alla giapponese

peperoni friggitelli alla giapponese

Il piatto di oggi è un classico della cucina casalinga giapponese. In Giappone si usa una varietà molto diffusa di peperoncino dolce chiamato Shishitou, piuttosto simile ai friggitelli che possiamo trovare qui in Italia tra primavera ed estate. L’importante è che si tratti di un peperone non carnoso ma asciutto, che non trattenga acqua e si presti ad essere facilmente cotto saltandolo in padella.

I peperoncini vanno tagliati in lunghezza e rosolati in olio di semi di sesamo tostati e katsuobushi (finissime scaglie di pesce essiccato, per saperne di più cliccate qui), poi si aggiungono salsa di soia e mirin (una specie di sake zuccherato, eventualmente sostituibile con sake + zucchero) e si lascia sul fuoco finché il liquido di cottura si sarà ristretto.

Il mio consiglio è di servire questi friggitelli con una manciata di semi di sesamo tostati: sarà un ottimo accompagnamento al riso bianco alla giapponese o semplicemente un gustoso e profumato contorno estivo.

 

olio di sesamo tostato
katsuobushi

 

ingredienti (per 4 persone)

  • 500 gr di peperoncini dolci tipo friggitelli
  • 10 gr di katsuobushi
  • 50 ml di salsa di soia
  • 30 ml di mirin (in alternativa 30 ml di sake + 1 cucchiaio di zucchero)
  • olio di semi di sesamo tostati
  • una manciata di semi di sesamo tostati

 

preparazione

  1. lavare i peperoncini e tagliarli in lunghezza, avendo cura di eliminare i semi
  2. in una padella rosolare per qualche minuto i peperoncini con olio di sesamo e katsuobushi
  3. aggiungere salsa di soia e mirin e continuare la cottura mescolando di tanto in tanto finché il liquido si sarà ristretto quasi del tutto
  4. guarnire con una manciata di semi di sesamo