ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

puntarelle fritte con bottarga

puntarelle fritte con bottarga

Il piatto di oggi è un’ottima idea come antipasto sfizioso. Basta avere un bel cespo di puntarelle fresche e croccanti, e della bottarga di muggine, o anche di tonno.

Il sapore leggermente amarognolo di questi teneri germogli di cicoria si sposa particolarmente bene con l’aroma ed il gusto deciso di una bella spolverata di bottarga. Decisamente un’accoppiata felice.

Giusto qualche consiglio pratico: se le puntarelle sono piuttosto grosse, per la frittura utilizzate gli ultimi 5 cm, cioè la parte più tenera. Assicuratevi inoltre di non friggere a lungo le puntarelle: giusto il tempo di renderle croccanti, appena iniziano ad indorare saranno pronte. E poi un’ultima cosa: una volta fritte, disponete le puntarelle separate le une dalle altre, in questo modo l’olio raffreddandosi lascerà sula superficie uno strato croccante più a lungo.

 

 

ingredienti (per 3-4 persone)

  • 1 cespo di puntarelle
  • 5 cucchiai di farina tipo 00
  • 200 ml di acqua frizzante
  • 3 cucchiai di bottarga di muggine grattugiata (meglio se intera da grattare)
  • sale
  • olio per friggere

 

preparazione

  1. tagliare le puntarelle a circa 5 cm dalla punta e lavarle sotto acqua corrente e scolarle
  2. in una ciotola preparare la pastella mescolando farina, acqua ed un pizzico di sale
  3. passare le puntarelle nella pastella e friggerle in olio a 180°C, giusto il tempo di dorarne la superficie
  4. lasciar asciugare alcuni secondi le puntarelle separate le une dalle altre; poi servire con una spolverata di bottarga