penne con ‘nduja e peperoni

penne con ‘nduja e peperoni

Questo piatto, saporito e dal carattere deciso, è un omaggio alla cucina calabrese.

Il pezzo forte di questa ricetta è ovviamente la ‘nduja, un salume spalmabile molto piccante, che se anche non fosse il più conosciuto di Calabria, è sicuramente il più particolare. La sua produzione è radicata soprattutto nella zona di Spilinga, non lontano da Tropea.

La ‘nduja si ottiene dalla lavorazione delle parti più grasse del maiale, a cui viene aggiunta un’importante dose di peperoncino piccante. Quest’ultimo, oltre a conferirle un particolare aroma ed un tipico colore rosso vivo, funge anche da conservante naturale.

Una leggera affumicatura e infine la stagionatura, fanno di questo prodotto un gioiellino della gastronomia locale che non ammette compromessi in quanto a gusto: o lo si ama o no.

 

'nduja
‘nduja: salume spalmabile molto piccante, un gioiellino della gastronomia calabrese

 

Una curiosità che non tutti sanno riguarda l’origine del nome. Pare infatti che la tradizione di preparare questo tipico salume spalmabile sia riconducibile ai primi anni del 1800, quando la Calabria era parte del Regno di Napoli, d’influenza napoleonica.

Sotto il regno dell’allora Re francese Joachim Murat (Gioacchino, in italiano), si sarebbe diffuso in sud Italia l’andouille, un salume francese piuttosto popolare (e tuttora prodotto) ottenuto dalle parti meno nobili del maiale. Da qui il nome locale di ‘nduja, riadattato nel tempo in Calabria sfruttando l’abbondante disponibilità di peperoncino.

Quale che sia l’origine esatta tuttavia non ha molta importanza. In realtà in entrambe le parole andouille e ‘nduja si può leggere la radice del latino edulia, che significa cose commestibili. Il tutto può far pensare quindi ad una tecnica di lavorazione delle carni che viene da lontano, ben più antica del 1800.

La ricetta che segue è certamente piccante (scegliete voi il grado desiderato), ma profumata e impreziosita dal peperone dolce tagliato a dadini. Una punta di zucchero assieme alla passata di pomodoro aiuta ad esaltarne il sapore, bilanciando l’acidità del peperone e del pomodoro.

 





 

ingredienti (per 2 persone)

  • 200 gr di pasta
  • 200 ml di passata di pomodoro
  • mezzo peperone piccolo
  • 1 cucchiaio di ‘nduja
  • uno spicchio di cipolla
  • vino bianco per sfumare
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • mezzo cucchiaino di zucchero

 

preparazione

'nduja
1) tritate la cipolla, tagliate a dadini il peperone dolce, e rosolate dolcemente il tutto in olio assieme ad un cucchiaio di ‘nduja

'nduja
2) versate il vino e sfumate il tutto

'nduja
3) aggiungete la passata di pomodoro, una punta di zucchero e cuocete a fuoco morbido e con coperchio per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Regolate di sale alla fine, solo se ncesssario