insalata di lampascioni

insalata di lampascioni

Il piatto di oggi è un piatto pugliese purosangue.

I lampascioni sono dei bulbi che crescono sotto terra in maniera spontanea (sempre più raro) oppure coltivati. Sono diffusi nelle aree mediterranee e, riguardo l’Italia, soprattutto in Puglia. Tuttavia una buona parte dei lampascioni commercializzati arriva adesso dal Marocco.

Visivamente assomigliano a delle piccole cipolle (2-3 cm di diametro), anche se il gusto è molto più amaro e leggermente “selvatico”. La consistenza, una volta cotti, tende ad essere un po’ pastosa. Decisamente un alimento da amare o odiare: le mezze misure non fanno al caso suo.

 

lampascioni
lampascioni

 

I lampascioni contengono un particolare liquido trasparente appiccicoso, che viene fuori quando intagliate il bulbo per eliminarne lo strato più esterno. Questa sostanza è particolarmente amara ed infatti i lampascioni, per essere consumati, vanno messi in ammollo in acqua per qualche ora in modo da spurgare il liquido che li rende amari.

Esistono diverse ricette. Noi oggi li lessiamo e li condiamo con olio e aceto, e portiamo a tavola un contorno davvero particolare. Sono però ottimi anche al forno con le patate, o addirittura nelle conserve sottolio.

I lampascioni non sono un prodotto da supermercato. Tuttavia basta raccomandarsi al proprio fruttivendolo di fiducia, o farsi un giro in qualche mercato rionale e, con un pizzico di fortuna, li troverete.

 





 

ingredienti (per 4 persone)

  • 600 gr di lampascioni
  • olio extra vergine d’oliva
  • aceto
  • sale
  • pepe

 

preparazione

1) eliminare lo strato più esterno, incluse punte e base, sciacquando sotto acqua corrente eventuali residui di terra e il liquido dei lampascioni; poi intagliarli a croce alla base

2) mettere i lampascioni in ammollo in una bacinella per alcune ore, cambiando l’acqua un paio di volte

3) lessare i lampascioni in acqua bollente salata per circa 15 minuti; scolare, lasciar raffreddare e condire con una generosa dose d’olio, con l’aceto, il sale ed una spolverata di pepe

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.