ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

fusilli con carciofi e pomodorini

fusilli con carciofi e pomodorini

La ricetta di oggi è un classico di primavera, perlomeno a casa nostra. L’abbondanza in quantità e varietà di carciofi, soprattutto al mercato ma anche nei supermercati, è un richiamo irresistibile. E così finiamo per cucinarli spesso e volentieri, con la pasta, nelle minestre, ripieni e perfino fritti.

Per questo piatto ho usato dei carciofi della varietà “mammole” pugliesi. Le mammole ricordano un po’ i carciofi sardi, ma non hanno le spine e, a differenza di quelli, sono meno “dolci”. Quindi, più che crudi in insalata, si prestano soprattutto ad esser mangiati cotti.

 

mammole pugliesi

 

Ecco qualche accortezza per la pulizia dei carciofi:

  • i carciofi contengono naturalmente una buona dose di ferro: una volta tagliati si ossidano facilmente e tendono a scurirsi. Usate dei guanti da cucina (per evitare dita e unghie annerite) ed immergeteli in una bacinella con acqua e qualche fetta di limone via via che li pulirete;
  • una volta tagliato il gambo e messo da parte, vanno rimosse le foglie più esterne e dure del carciofo. Dopo di ciò il carciofo va tagliato a spicchi non troppo grossi (da 6 a 10 per carciofo) e va rimossa la peluria nel cuore del carciofo, se questa risulta troppo folta e leggermente pungente;
  • i gambi, messi da parte all’inizio, vanno pelati della parte più esterna e tagliati a cubetti. Tenete a mente che la base del gambo tende ad essere più dura e fibrosa, quindi eliminatene una parte se necessario.

La cottura sarà a fuoco dolce finché carciofi e gambi non saranno morbidi e stufati.

 




ingredienti (per 4 persone)

  • 360 gr di pasta
  • 6 carciofi con gambo
  • 10-15 pomodorini ciliegino
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale

 

preparazione

carciofi カルチョーフィ
1) pulire e affettare i carciofi, come descritto più sopra, immergendoli via via in acqua dove avrete aggiunto qualche fetta e succo di limone

2) scolare i carciofi e passarli in padella, con un trito di aglio e prezzemolo, olio, sale e un po’ d’acqua

3) cuocere i carciofi a fuoco dolce con coperchio per 20-30 minuti, e comunque finché non saranno morbidi, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo un po’ d’acqua se necessario. Unire i pomodorini qualche minuto prima di spegnere il fuoco.

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.