ricette e racconti di viaggio di una famiglia italo giapponese

carciofi ripieni con pane uova e formaggio

carciofi ripieni con pane uova e formaggio

Dall’autunno fino alla primavera è possibile trovare i carciofi al mercato, oltre che nei supermercati e dai fruttivendoli. L’importante è che siano freschi.

I carciofi romaneschi, grossi e tondeggianti, o anche i carciofi violetti, sono perfetti da fare ripieni in umido.

Per il ripieno ho preferito un gusto più rustico, un impasto di pane raffermo, uova e formaggio. Questa era tra l’altro la ricetta della nonna di mio marito che, come le nonne di un tempo, in cucina non gettava via niente recuperando gli avanzi. Era in effetti la cucina di una volta, quando la carne non si vedeva tutti i giorni ma a disposizione avevano del buon formaggio. Meglio ancora se pecorino (quello che ho usato io), che con i carciofi va proprio a nozze!

Qualche consiglio: quando riempite i carciofi, allargateli dolcemente perché c’è il rischio che si spezzino. Inoltre prima di aggiungere il ripieno potete rimuovere con delle forbicine la peluria del cuore del carciofo, se risulta troppo folta. Inoltre per una migliore cottura, potete mettere un foglio di alluminio sui carciofi, in modo da mantenere più calore e cuocere bene anche il ripieno.

 

ingredienti (per 4 persone)

  • 8 carciofi con gambo
  • 150 g di pane raffermo
  • 100 ml di latte
  • 2 uova
  • 150g di pecorino
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extra vergine d’oliva
  • prezzemolo qb
  • sale qb

 

preparazione

  1. mondare i carciofi, tagliando le punte ed eliminando le foglie più esterne; pulire i gambi e tagliarne a pezzi la parte tenera e mettere tutto in una bacinella con acqua e limone. Tritare aglio e prezzemolo;
  2. in una ciotola sbattere le uova, aggiungere il pane (bagnato in latte) , il formaggio a scagliette, l’aglio ed il prezzemolo. Amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. passare un po’ di sale ed olio all’interno dei carciofi e aggiungere il ripieno;
  4. in una pentola disporre i carciofi in verticale, aggiungere i gambi, un po’ di olio, sale e coprire con acqua quasi per tutta l’altezza del carciofo; aggiustare di sale e cuocere circa 30-40 min a fuoco morbido, coprendo eventualmente con un foglio di alluminio.

 

Altre ricette con i carciofi

un’altra idea da portare a tavola: carciofi a spicchi con uova e formaggio

per la ricetta cliccate qui

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.