bigoli in salsa (di acciughe)

bigoli in salsa (di acciughe)

L’accoppiata acciughe-cipolla, schietta e sincera, è alla base di uno dei condimenti più popolari e amati della cucina veneta più verace: la “salsa”.

In effetti non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro: dire salsa per un veneto significa in automatico riferirsi a questo gustosissimo condimento che accompagna la pasta. O perlomeno, così si dice 😉

Come tante altre chicche della cucina italiana, la salsa nasce povera: è essenzialmente una cucina arrangiata, di magro, che giocava sul contrasto tra il sapore deciso del pesce in conserva (le acciughe, per l’appunto), e quello dolciastro della cipolla stufata.

Tradizione vuole che le acciughe debbano essere solo quelle sotto sale (e non sottolio), e le cipolle, quelle bianche, più delicate. Ad esempio le cipolle di Chioggia andranno decisamente bene.

E poi ci sono i bigoli: pasta tradizionale regionale, un altro capolavoro di semplicità, che si presenta come una sorta di spaghetto, ma dal diametro generoso. Ruvidi il necessario per assorbire egregiamente questo condimento. Il risultato: un piatto talmente semplice ma così gustoso, che sarà difficile non fare il bis! 🙂

 




 

ingredienti (per 2 persone)

  • 200 gr di bigoli (se freschi, 300 gr)
  • 5-6 acciughe sotto sale
  • 1 cipolla bianca
  • olio extra vergine d’oliva
  • una noce di burro
  • pepe

 

preparazione

bigoli in salsa
1) preparate un trito di cipolla bianca, e fatelo stufare a fuoco molto dolce per alcuni minuti nell’olio

bigoli in salsa
2) nel frattempo dissalate le acciughe sotto acqua corrente, sfilettatele e unitele alla cipolla. Sempre a fuoco molto dolce fatele sciogliere del tutto, mescolando di tanto in tanto

bigoli in salsa
3) lessate i bigoli, scolateli e uniteli alla salsa. Aggiungete qualche mestolo di acqua di cottura e saltate il tutto con una noce di burro, in modo da ottenere la giusta cremosità della salsa. Servite con una spolverata di pepe