timballo di aringhe e patate al forno

timballo di aringhe e patate al forno

Parli di aringhe e subito immagini la cucina scandinava

In effetti le aringhe sono molto diffuse nelle acque fredde dell’Atlantico settentrionale e del mar Baltico, e da sempre hanno rappresentato per i Paesi che vi si affacciano una preziosa risorsa in cucina.

Dalla pelle grigiastra, con sfumature verdi e blu, le aringhe hanno delle carni rosee, sode e saporite, e si prestano a innumerevoli preparazioni. In umido, al forno, fritte, marinate e perfino affumicate… E poi, come tanti altri pesci, le aringhe sono una buona fonte di proteine e grassi “buoni” (i cosiddetti omega-3).

Questa ricetta si ispira decisamente alla cucina del nord, per sapori e profumi. In particolare, aringhe, cipolla e aneto, questo trio, forma un connubio perfetto: gradevole, equilibrato e decisamente gustoso!

Prepariamo un classico timballo a strati. Partiamo con le patate, uniamo il pesce e lo insaporiamo con cipolla bianca, uva sultanina, pinoli e aromi (aneto, erba cipollina, pepe) e procediamo così fino ad utilizzare tutti gli ingredienti. Uova sbattute e latte per legare il tutto, e via in forno… e che profumo! 😉

 

 

 

ingredienti (per 4 persone)

  • 400 gr di filetti di aringhe
  • 3 patate medie (circa 500 gr)
  • 1 cipolla bianca
  • 150 ml di latte
  • 2 uova
  • 20 gr di uva sultanina (rinvenuta in acqua tiepida)
  • 20 gr di pinoli
  • aneto fresco qb
  • erba cipollina qb
  • olio di semi
  • pepe qb
  • sale qb

 

preparazione

timballo di aringhe
1) affettate sottilmente le patate (circa 2-3 mm di spessore) e, dopo aver unto con un po’ di olio la base della pirofila, disponetele a formare lo strato di base

timballo di aringhe
2) sciacquate velocemente i filetti di aringhe sotto acqua corrente, eliminando eventuali scaglie dalla pelle, ed asciugateli bene con carta da cucina. Fate delle leggere incisioni sulla parte interna dei filetti: renderete innocue le sottilissime spine. Rimuovete poi la spina dorsale che tiene uniti i filetti (viene via facilmente con il coltello) e tagliate dei tranci di 2-3 cm di lunghezza

timballo di aringhe
3) ora disponete uno strato di pesce sulle patate, unite la cipolla bianca affettata finemente, una manciata di pinoli ed uva sultanina (rinvenuta in acqua tiepida), ed un bel trito di aneto ed erba cipollina. Salate, pepate e aggiungete un filo d’olio. Ripetete gli strati nello stesso ordine, fino ad utilizzare tutti gli ingredienti, finendo con uno strato di patate ed una manciata di erbe aromatiche

timballo di aringhe
4) sbattete un paio di uova, incorporate gradualmente il latte e versate il composto in maniera omogenea sul timballo

timballo di aringhe
5) terminate con un filo d’olio e cuocete in forno a 180°C per circa 40 minuti