baccalà fritto

baccalà fritto

Che bontà, il baccalà fritto. Un classico della cucina di mare, ideale come antipasto sfizioso o come secondo corposo.

Noi abbiamo usato un buon filetto di baccalà sotto sale, tagliato a pezzi di circa 5 cm e messo in ammollo in acqua fredda per 3 giorni. L’acqua in questo caso va cambiata un paio di volte al giorno. In alternativa potete usare il baccalà già dissalato.

Da servire caldo appena fritto, possibilmente accompagnato da un buon prosecco o vino bianco.

 

 

 




 

 

ingredienti (per 4 persone)

  • 500 gr di baccalà da dissalare
  • 100 gr di farina tipo 00
  • 150 ml di acqua frizzante
  • olio per friggere

 

preparazione

1) tagliare il filetto a pezzi da circa 5 cm, mettere in ammollo per 3 giorni, cambiando l’acqua almeno un paio di volte al giorno

2) preparare la pastella amalgamando farina ed acqua frizzante

3) scolare i pezzi di baccalà ed asciugarli per bene con carta assorbente, per eliminare l’umidità residua

4) friggere in olio preriscaldato a 180°C, il tempo necessario per dorarne la superficie

 

 

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.